Seleziona una pagina
Mostra dettagli
Nascondi dettagli
Caratteristiche

Brochure
Stampa: a secco, offset
Carta naturale
Legatura: cartonata, a punto metallico
Inserti

Le carte Fedrigoni

Materica Terra Rossa 180 gsm

Freelife Vellum White 120,260 gsm

Brochure

Quando un’azienda vuole comunicare contenuti molto ampi si può scegliere di realizzare una brochure, ovvero un opuscolo che non supera in genere le 32 pagine. Nel momento in cui si sceglie il formato in fase di progetto è necessario ricordare che le brochure vengono stampate utilizzando il sistema delle segnature, e in caso debbano essere spedite, occorre controllare la compatibilità con il formato della busta ed il peso, per evitare costi troppo alti.

Stampa a secco su carta Materica Terra Rossa 180 gsm
Stampa e nobilitazioni

Tra le tecniche in uso nella comunicazione aziendale, oltre alla tradizionale offset e quella a caldo, c’è la stampa a secco, che permette di riprodurre elementi grafici sulla superficie della carta senza l'uso di inchiostri. Può essere scelta ad esempio se si vuole che un logotipo appaia in modo discreto sulla pagina. La termografia invece, grazie alla quale le parti inchiostrate risultano in rilievo, è usata in stampati istituzionali classici come carta da lettera e biglietti da visita, ma può servire anche a mettere in evidenza un elemento rispetto ad un altro.

Stampa offset su carta Freelife Vellum White 120,260 gsm
Legatura

Generalmente cataloghi ed annual report hanno una legatura a punto metallico o a spirale, tuttavia non è insolito imbattersi in prodotti rilegati con materiali particolari o pregiati. L’alternativa più semplice è rappresentata dalla legatura a colla, soluzione poco durevole se non realizzata in maniera perfetta. La cucitura a filo refe è un’opzione più resistente, adatta a pubblicazioni di maggior valore. Ottime possibilità sono anche quella in tela e la cucitura Singer, senza dimenticare infine la possibilità di non sottoporre il prodotto ad alcuna legatura, ma soltanto cordonarlo.

Legatura a punto metallico
Inserti

Per poter illustrare al meglio gli articoli, nei cataloghi si ricorre spesso all’uso di inserti, grazie ai quali è possibile inserire fogli di formato superiore che si ripiegano all’interno della pubblicazione per dare particolare spazio ad alcune immagini che non sarebbero valorizzate a sufficienza in una pagina dalle dimensioni standard. Gli inserti servono anche per aggiungere singole pagine di materiale diverso ed è meglio collocarli tra una segnatura e l’altra, se possibile tramite accavallatura, oppure fissarli con un’imbavatura.

Le nostre mura nelle nostre mani

di Damiano Fraccaro – Italy
Premio Fedrigoni Top Award 2019 / in gara

 

Campagna promozionale di sensibilizzazione sul restauro delle mura storiche del castello di Castelfranco Veneto.

Scopri altri prodotti Corporate

Le nostre mura nelle nostre mani

di Damiano Fraccaro – Italy

Premio Fedrigoni Top Award 2019

in gara

 

Campagna promozionale di sensibilizzazione sul restauro delle mura storiche del castello di Castelfranco Veneto.

Caratteristiche

Brochure
Stampa: a secco, offset
Carta naturale
Legatura: cartonata, a punto metallico
Inserti

 

Le carte Fedrigoni

Materica Terra Rossa 180 gsm

Freelife Vellum White 120,260 gsm

Guarda i dettagli
Stampa a secco su carta Materica Terra Rossa 180 gsm
Stampa offset su carta Freelife Vellum White 120,260 gsm
Legatura a punto metallico
Scopri le forme della carta
Stampa e nobilitazioni

Tra le tecniche in uso nella comunicazione aziendale, oltre alla tradizionale offset e quella a caldo, c’è la stampa a secco, che permette di riprodurre elementi grafici sulla superficie della carta senza l’uso di inchiostri. Può essere scelta ad esempio se si vuole che un logotipo appaia in modo discreto sulla pagina. La termografia invece, grazie alla quale le parti inchiostrate risultano in rilievo, è usata in stampati istituzionali classici come carta da lettera e biglietti da visita, ma può servire anche a mettere in evidenza un elemento rispetto ad un altro.

Brochure

Quando un’azienda vuole comunicare contenuti molto ampi si può scegliere di realizzare una brochure, ovvero un opuscolo che non supera in genere le 32 pagine. Nel momento in cui si sceglie il formato in fase di progetto è necessario ricordare che le brochure vengono stampate utilizzando il sistema delle segnature, e in caso debbano essere spedite, occorre controllare la compatibilità con il formato della busta ed il peso, per evitare costi troppo alti.

Legatura

Generalmente cataloghi ed annual report hanno una legatura a punto metallico o a spirale, tuttavia non è insolito imbattersi in prodotti rilegati con materiali particolari o pregiati. L’alternativa più semplice è rappresentata dalla legatura a colla, soluzione poco durevole se non realizzata in maniera perfetta. La cucitura a filo refe è un’opzione più resistente, adatta a pubblicazioni di maggior valore. Ottime possibilità sono anche quella in tela e la cucitura Singer, senza dimenticare infine la possibilità di non sottoporre il prodotto ad alcuna legatura, ma soltanto cordonarlo.

Inserti

Per poter illustrare al meglio gli articoli, nei cataloghi si ricorre spesso all’uso di inserti, grazie ai quali è possibile inserire fogli di formato superiore che si ripiegano all’interno della pubblicazione per dare particolare spazio ad alcune immagini che non sarebbero valorizzate a sufficienza in una pagina dalle dimensioni standard. Gli inserti servono anche per aggiungere singole pagine di materiale diverso ed è meglio collocarli tra una segnatura e l’altra, se possibile tramite accavallatura, oppure fissarli con un’imbavatura.

Scopri gli altri Corporate

 

Scopri gli altri prodotti >

Ti è piaciuto scoprire l'affascinante mondo della carta e delle sue applicazioni?

Per diventare un vero intenditore non ti rimane che provarla: acquista online "Le forme della carta", un kit composto da una Guida all'uso per scegliere e usare la carta nella progettazione grafica corredato dai nostri campionari di carte Fedrigoni, in diverse grammature e colori.

Rimaniamo in contatto